Questa collezione nasce dalla passione per il vino e dall’attenta osservazione dei tappi in sughero che lo custodiscono.
Da questa materia viva, duttile e flessibile si producono svariate tipologie di tappi che, al di là della loro principale funzione, si rivelano anche efficaci veicoli di comunicazione. Alcuni hanno semplici informazioni tecniche e scritte. Altri hanno loghi, paesaggi, icone, simboli, motivi astratti.
Il gioco di questa serie di bijoux è quello di recuperare questo prezioso materiale scovando nei tappi delle immagini significative.
Le grafiche sono intagliate nel sughero, modellate con l’aiuto di piccole frese e mole, poi rifinite a mano.
A quel punto le basi metalliche, opportunamente levigate, si saldano perfettamente al sughero poroso e flessibile.
Successivamente i pezzi sono finiti a pennello con uno speciale rivestimento plastico che li rende antigraffio e resistenti.
I tappi sono rigorosamente usati, recuperati in gran parte da enoteche con mescita di vini e poi accuratamente selezionati.
Quasi tutti gli esempi presenti a catalogo sono replicabili. Tuttavia, trattandosi di un materiale di recupero e di un mondo praticamente sconfinato, la collezione è da considerarsi in costante evoluzione.

-----------------------------------------------------------
This collection takes origin from my passion for wine and from the careful observation of the cork stoppers that guard it.
From this flexible and elastic material many kind of stoppers are produced. All of them, besides their main function, also prove to be an effective communication vehicle. Some have only technical info and simple writings. Others show logos, icons, landscapes, symbols, abstract motifs.
The concept of this collection is about retrieving this precious material finding out significant images in the corks.
Graphics are carved in the stoppers, smoothed and rounded in the edges.
At this point the metal bases, properly sanded, perfectly weld to the porous and flexible cork.
Finally the pieces are finished with a special plastic coating that makes them scratch and liquid resistant.
The stoppers are strictly used, recycled largely from wine shops and cellars.
Most of the examples in the catalog are replicable. However, being the corks recycled from a limitless world, the collection is to be considered in constant evolution.